L’IMPORTANZA DI CURARE I DENTI DA LATTE

ORTODONZIA INVISIBILE
10 Aprile 2020

L’IMPORTANZA DI CURARE I DENTI DA LATTE

I denti da latte proprio come i denti permanenti, possono cariarsi e provocare dolore acuto e ascessi o essere oggetto di altre problematiche.

Fin dalla prima infanzia occorre prestare ai denti da latte tutte le cure necessarie come se si trattasse dei denti dell’adulto. Individuare il più precocemente possibile le lesioni cariose e curarle bene, significa garantire in futuro un cavo orale e denti permanenti più sani al proprio bambino.

I denti decidui non vanno mai tolti a cuor leggero poiché la loro perdita precoce potrebbe portare alla riduzione dello spazio destinato al rispettivo dente permanente e successivamente all’instaurarsi di potenziali malocclusioni.

E’ bene abituare il bambino fin da piccolissimo alla corretta igiene orale che significa pulizia delle gengive con una garzina sterile nei primi mesi di vita, passaggio allo spazzolino con i primi dentini, uso del dentifricio al fluoro e utilizzo del filo interdentale alla comparsa dei denti permanenti.

Esistono semplici ma importanti interventi preventivi da attuare, primo fra tutti l’uso del fluoro che rende i denti più resistenti perché trasforma il minerale principale dello smalto in un composto più resistente agli attacchi degli acidi. Il fluoro può essere assunto in forma topica (dentifricio, applicazioni di gel fluorati, vernici…) o sistemica (pillole).

Va poi abbandonata la cattiva abitudine, quando il bambino è molto piccolo, di “addolcire” il ciuccio con del miele o dello zucchero perché questo favorisce lo sviluppo di carie aggressive.

Oltre alla corretta igiene quotidiana e all’utilizzo regolare di fluoro topico è opportuno, a partire dai sei anni, sigillare i molari appena erotti con delle resine trasparenti che li proteggeranno dalla carie, la cui metodica è indolore ed efficace. Questi comportamenti semplici ma corretti hanno un unico risultato: un bel sorriso garantito da grandi.

Come pulire i denti da latte?

Quando il bambino è ancora troppo piccolo per lavarsi i denti da solo è necessario  l’aiuto dei genitori.

La pulizia dei denti da latte non può essere eseguita nella medesima modalità con cui vengono lavati i denti dell’adulto in quanto il bambino potrebbe ingoiare il dentifricio o ferirsi le gengive con lo spazzolino, è sufficiente strofinare delicatamente sul dentino e sulle gengive una garza imbibita di soluzione fisiologica.

Quando il bambino è in grado di lavare i denti da solo e di non ingerire il dentifricio, è buona regola educarlo ad utilizzare gli strumenti di pulizia nel modo corretto.

La pulizia dei dentini, in particolar modo quando eseguita prima del riposo notturno, minimizza il rischio delle cosiddette “carie da biberon”.

Comments are closed.